AIFS Study Abroad in Florence – Dipendenze da stili di vita & cultura Toscana Firenze, Italia

29 Marzo 2018
Condividendo con gli studenti americani i valori su cui si basa ogni famiglia italiana. ‘Il tempo a tavola non è mai perso’… e non si tratta solo di cibo, ma anche di godere di cose semplici nella vita e di unirsi alle persone amate.
Fornire nozioni pratiche sul comportamento che possono seguire una volta tornati a casa in relazione alla cultura italiana legata al cibo. I segreti dietro la buona vita Toscana, mantenendosi in buona salute ed in forma e come trasformare il Fast-food in Slow-Food (inappropriato vs appropriato). Un’introduzione ai concetti guida dello Slow-Food, come educare alla degustazione e come i sensi possono essere addestrati per ottenere piacere dal cibo grazie alla sua biodiversità e non grazie alla componente proveniente da sostanze additive ricche di grassi, zucchero, sale, ecc. Consumatori attivi contro passivi. Importanti atti politici quando si prendono decisioni alimentari. Senso di responsabilità e il dovere sociale di essere ben informati.

Gli argomenti affrontati sono stati tanti, solo per citarne alcuni:
-Le basi del ‘business’ delle grandi industrie alimentari e i loro prodotti con delle caratteristiche principalmente additive
-Strategie della catena del fast-food a cambiare il comportamento dei clienti verso la dipendenza, ed al consumo quotidiano attraverso l’alta concentrazione di negozi, ‘ push marketing ‘, ecc.
-La pubblicità alimentare creata per la popolazione più vulnerabile come i bambini creando per tutta la vita   fedeltà attraverso mezzi sleali come ‘ Pester-Power ‘ e altro..
-Dovrebbe essere vietata la pubblicità per i cibi spazzatura?
– I motivi per una rapida progressione della dipendenza in adolescenti/giovani
-la particolarità della dipendenza alimentare e la cultura del cibo per la sopravvivenza, il piacere e il premio fin dall’infanzia

Posted in: